Casa/apto. entero

4 huéspedes

2 dormitorios

2 camas


Casa/apto. entero

4 huéspedes

2 dormitorios

2 camas

Indica el número de adultos.
Adultos
1
Indica el número de niños.
Niños
De 2 a 12
0
Indica el número de bebés.
Bebés
Menos de 2
0
Máximo permitido de huéspedes: 4. Los bebés no suman en el recuento.
No se hará ningún cargo de momento
No se hará ningún cargo de momento

Información sobre este anuncio

L'appartamento è posto al primo piano del palazzo comunale medievale del paese di Castiglione della Valle (15 km da Perugia).
L'appartamento è molto grade e presenta due ampie camere, due bagni, un soggiorno e una terrazza di 90 mq.


El alojamiento
Capacidad: 4
Baños: 2
Dormitorios: 2
Camas: 2
Tipo de habitación: Casa/apto. entero

Servicios

Precios
Personas adicionales: Sin cargo
Depósito de seguridad: 150€
Descuento por semana: 15%

Descripción

L'appartamento è posto al primo piano del palazzo comunale medievale del paese di Castiglione della Valle (15 km da Perugia).
L'appartamento è molto grade e presenta due ampie camere, due bagni, un soggiorno e una terrazza di 90 mq.

Le due camere, come si può vedere in foto, sono molto ampie e hanno, ognuna, un bagno a disposizione. Il soggiorno ha una cucina a vista, completamente funzionante.

L'appartamento è ad uso esclusivo degli ospiti.

Per ogni necessità potranno contattare il proprietario direttamente.

Su una bassa collina, proprio in mezzo alla valle del Nestore e a ridosso del torrente Caina, sorge il complesso del Castello di Monticelli. Costruito nel XII secolo con scopi difensivi, ha subito poi nel corso dei secoli numerose ristrutturazioni, legate anche ai mutamenti storico-politici contingenti, che ne hanno cambiato sia la funzione che l’aspetto, divenendo così una residenza gentilizia.

La sensazione di trovarsi in un luogo suggestivo è inoltre accentuata dalle leggende che con il tempo sono nate secondo le quali San Costanzo, il vescovo e patrono della città di Perugia, si sarebbe rifugiato in una grotta del castello per sfuggire alle persecuzioni. Poco più in basso rispetto al castello, una piccolissima chiesa custode di grandi tesori s’impone alla nostra attenzione: è la Chiesa di San Paolo e Sant’Ubaldo del XII secolo dove sono presenti gli affreschi di Meo da Siena. Grazie al coinvolgimento e alla cooperazione di diversi soggetti pubblici e privati, la chiesa, gli affreschi, la tela e il celetto sono stati di recente oggetto di uno splendido restauro, che permette ora di comprendere la chiesina e il suo apparato decorativo, tra le maggiori bellezze del nostro patrimonio storico, artistico e culturale.
A poca distanza da Monticelli, dopo aver superato il torrente Caina, in una posizione per certi versi simile a quella del borgo appena lasciato, sopra una collinetta che controlla la valle del Nestore e del Caina, si erge l’operosa frazione di Castiglione della Valle. I resti del passato sono molteplici, come testimoniano in primis l’impianto circolare del castello, con le sue torri, le sue vecchie mura e la torre campanaria, o gli importanti affreschi gelosamente custoditi dentro la chiesa del XV secolo di Santa Maria del Fosso, appena fuori le mura: un “Cristo crocifisso con la Vergine e la Maddalena”, dipinto a cavallo tra ‘400 e ‘500 da un ignoto pittore locale legato ai modi di Tiberio d’Assisi e posto dietro l’altare maggiore, e una Madonna dei Miracoli del 1531 proveniente dalla scuola di Benedetto Bonfigli situata sulla parete sinistra della chiesa; oppure ancora un Redentore in Croce del ‘500 e un ex-voto del 1554, entrambi di ignoti, ospitati nella quattrocentesca cappella del Crocifisso, nelle immediate vicinanze del paese. Dalla piazza principale di Castiglione della Valle, ci si affaccia sulla valle del Nestore e un senso di pace e prosperità si impossessa lentamente di noi; qui, sulla piazza, si erge la Chiesa di San Giovanni Battista, ricostruita sulla precedente nel 1892 ad opera dell’Arch. Nazareno Biscarini, che ha adoperato per la facciata un falso antico, con un bel portone di legno e un arco a tutto sesto.

Nel 1163 l'imperatore Federico Barbarossa conferma nel suo diploma imperiale il possesso di una parte di questo castello ai benedettini di San Pietro di Perugia. La storia del castello è legata a quella della chiesa di S. Giovanni Battista, originariamente fuori le mura, sempre gestita direttamente dai benedettini.
A partire dal 1411, per un paio di volte, Braccio Fortebraccio assaltò il castello e lo danneggiò; passato al condottiero nel 1416, venne più volte dotato di finanziamenti per riparare i danni e costruire nuove opere nelle vicinanze (un ponte sul Nestore, un pozzo).
Nei secoli successivi, la chiesa fu più volte contesa tra le varie fazioni che di volta in volta governavano su Perugia; anche con la vicina Pieve Caina ci furono parecchie diatribe, ad esempio su dove dovessero essere battezzati i nati nel paese.
Castiglione ha dato i natali a Riccardo Tenerini, partigiano perugino che combatté durante la seconda guerra mondiale.
Il 18 agosto 2003 la frazione è balzata agli onori delle cronache, per un evento pressoché eccezionale per le campagne umbre: uno stormo di circa settanta cicogne si è fermato per il riposo notturno nei campi adiacenti al paese, destando la curiosità e l'interesse di tutti gli abitanti.

l Palio dei somari di Castiglione della Valle si svolge ogni anno, l'ultima settimana di agosto e la prima di settembre. Il palio si è svolto dal 1980 al 1985 ed è ripreso dal 2003.

Monumenti e luoghi d'arte
Castello, con mura in pianta circolare, torri e torre campanaria;
Chiesa del Crocefisso (XV secolo), nelle vicinanze del paese, contenente un affresco di inizio Cinquecento;
Chiesa di S. Maria del Fosso (XV secolo), fuori le mura, contenente affreschi attribuiti alla scuola di Tiberio d'Assisi e di Benedetto Bonfigli;
Castello di Monticelli (XII secolo);
Chiesa di S. Paolo e S. Ubaldo (XII secolo), affrescata da Meo da Siena;
Chiesa di S. Giovanni Battista, ricostruita nel 1892 dall'architetto Biscarini;
Varie passerelle antiche lungo il fiume Nestore;
Castello di Baldami;
Piazza del Somarodromo;
Torre di Orlando (rassegne d'arte annuali).


Cancelaciones

Este anfitrión tiene una política de cancelación flexible

Puedes cancelar hasta 24 horas antes del comienzo de la reserva y recibir un reembolso completo. Si la cancelación tiene lugar durante las 24 horas previas al inicio del viaje, no se te reembolsará el importe de la primera noche, solo el de las tarifas.


Funciones de seguridad
Ficha de instrucciones de seguridad
Extintor de incendios

Disponibilidad
Estancia mínima de 1 noche

Tendrás los datos exactos de la ubicación cuando la reserva esté confirmada.

Este sitio quiere que lo evalúes

¡Aquí es donde se verá tu evaluación cuando hagas una reserva en esta casa!

Milán, Italia · Se registró en Agosto de 2015
Perfil de usuario de Francesco Giovanni